AGCOM: abolita tariffazione a 28 giorni per linea fissa

Come già affrontato in uno dei precedenti articoli, alcune Compagnie telefoniche hanno deciso di rimodulare le proprie offerte passando dalla fatturazione da mensile alla tariffazione a 28 giorni.

Facendo alcuni conti, questa variazione è ben più incisiva di quanto sembra e, infatti, comporta un aumento di ben 8,6% sul costo annuale del servizio.

 

 

Abolizione delle tariffe a 28 giorni per il fisso: il parere dell’Agcom

Si è espressa in merito l’Autorità Garante per la Comunicazioni che con una delibera ha imposto ai Gestori, entro 90 giorni, di abolire nelle utenze fisse la tariffazione a 28 giorni in luogo di quella mensile.

Ciononostante non è tardata ad arrivare la risposta delle Compagnie che, tramite la propria associazione di categoria Asstel, hanno preannunciato il ricorso al TAR.

La posizione dei Gestori è quella di ritenere l’’utente tutelato “a sufficienza” grazie alla possibilità di esercitare il diritto di recesso. Questo diritto ha validità se esercitato entro trenta giorni dopo aver ricevuto notizia della variazione dell’offerta.

Secondo l’Agcom, invece, si è lesa la libertà di scelta dell’Utente/Consumatore, data la confusione generata sul mercato dalla compresenza di tariffe a 28 giorni e mensili.

In questo modo si è reso il prezzo incerto. Infatti, nella delibera, l’Autorità afferma che: “Si ritiene opportuno, confermando anche in questo caso l’opzione sottoposta a consultazione pubblica, prevedere un parametro temporale certo per il rinnovo delle offerte/fatturazione, che renda effettiva la libertà di scelta degli utenti e consenta anche un agevole controllo dei consumi e della spesa, individuato su base mensile o suoi multipli (applicabile, per le medesime ragioni di tutela degli utenti, anche in caso di offerte bundle fisso/mobile)“.

 

Tariffazione a 28 giorni: rivolgiti a noi

Hai pagato diverse bollette con la tariffazione a 28 giorni e vuoi chiedere il rimborso?  Hai già inviato il reclamo per l’indennizzo ma il Gestore fa “orecchie da mercante”? 

Rivolgiti a Unione dei Consumatori, il nostro team di consulenti e avvocati esperti potranno risolvere il tuo problema in breve tempo seguendo tutto l’iter burocratico necessario: dalla compilazione del reclamo scritto all’eventuale procedura di conciliazione.

Nel caso in cui tu volessi muoverti in autonomia, di seguito troverai il modulo di reclamo prestampato da scaricare e inviare al Gestore.

Se preferisci affidarti a noi, invece:

  • ti forniremo tutte le informazioni di cui necessiti
  • ti aiuteremo a redigere correttamente il reclamo
  • se lo hai già scritto (e prima dell’invio), potremo controllare che contenga le informazioni veramente importanti
  • potrai avvalerti del nostro servizio di invio fax e pec gratuito
  • analizzeremo il tuo caso (prima o dopo l’invio del reclamo) per verificarne l’assistibilità nella fase di contenzioso
  • nei casi di sospensione del servizio, ci attiveremo per il ripristino urgente
  • ti faremo ottenere i rimborsi automatici o gli indennizzi che ti sono dovuti per i disagi subiti
  • ci occuperemo interamente del tuo caso (sia per il deposito dell’istanza che per la sua trattazione presso i Co.Re.Com. su Conciliaweb)sgravandoti da ogni pensiero o stress.

Segui queste semplici indicazioni:

Per ulteriori informazioni, non esitare a contattarci attraverso il form sul nostro sito, tramite chat o chiamando al numero 324 585 3965.

[Voti: 4    Media Voto: 5/5]

2 commenti su “AGCOM: abolita tariffazione a 28 giorni per linea fissa”

Lascia un commento


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, string given in /var/www/indennizzo/html/wp-content/plugins/yikes-inc-easy-mailchimp-extender/public/classes/checkbox-integrations.php on line 118