come funzionano le udienze su conciliaweb

Come funzionano le udienze su ConciliaWeb

Pubblicato da Indennizzo Telefonico il

ConciliaWeb è lo strumento che Agcom mette a disposizione dell’utenza per risolvere online le controversie con i Gestori di telefonia e Pay-TV. In altri articoli ho già parlato delle criticità generali della piattaforma. Tuttavia ho ricevuto diverse domande su come funzionano le udienze su ConciliaWeb. Essendo via web, infatti, essa prevede fasi diverse rispetto ai contenziosi presi in carico presso le sedi fisiche dei Co.Re.Com.

Vediamo dunque, nello specifico, in cosa consiste la conciliazione online e quali passaggi prevedono le udienze.

Qui trovi gli altri articoli della mia guida.

 

Come prepararsi all’udienza online

Per assicurarsi di avere il massimo delle probabilità di vittoria su ConciliaWeb bisogna preparare adeguatamente tutto il necessario al corretto avvio della procedura.

A tal proposito, prima di continuare, ti ricordo che posso fornirti un aiuto a raccogliere la documentazione rilevante e una consulenza per quantificare il giusto risarcimento da chiedere. Rappresento infatti l’Unione dei Consumatori, Associazione nazionale con comprovata esperienza sul campo e specializzata nella difesa dei diritti dei cittadini in materia di controversie telefoniche.

La piattaforma Agcom è sicuramente uno strumento utile, ma di non facile utilizzo se non sai come funzionano le udienze su ConciliaWeb. E ancora prima dell’avvio della procedura potresti trovare alcune difficoltà.

Un esempio è quello che, in gergo, si chiama la corretta “imputazione della natura del contratto”. Bisogna cioè comunicare al programma se il procedimento che vuoi avviare concerne un contratto residenziale o business. Nel secondo caso, ovviamente, in caso di vittoria spetta, a parità di disagio, un indennizzo molto più alto.

In tal senso, il ConciliaWeb è un po’ ostico. Esso permette infatti di gestire contemporaneamente, con un unico login, sia il profilo privato che quello business, con il rischio che si sbagli facilmente il relativo deposito.

Prima di qualsiasi altra azione, bisogna quindi selezionare il corretto account (privato o business) grazie al pulsante in alto a sinistra. Il programma riconoscerà il profilo e farà il resto.

 

ConciliaWeb: le comunicazioni fra le parti

Per affrontare con successo una controversia su ConciliaWeb, la principale risorsa che l’utente deve avere è il tempo. Il sistema Agcom si basa infatti su un meccanismo di costante comunicazione fra le parti, sia via SMS che via email.

L’utente deve essere sempre pronto a rispondere alle richieste del Co.Re.Com, poiché una mancata replica può mettere a rischio l’intera procedura di conciliazione via web. È quindi fondamentale tenere sotto controllo la propria casella di posta e assicurarsi che eventuali comunicazioni non siano finite nella cartella dello spam.

Le email che riceverai prima, durante e dopo l’udienza sono le seguenti:

  • deposito dell’istanza con numero protocollo
  • designazione del conciliatore responsabile
  • convocazione dell’udienza
  • richiesta di integrazione di documenti (eventuale)
  • rinvio dell’udienza (eventuale)
  • firma del verbale.

È bene sapere che la comunicazione di rinvio della convocazione può arrivare settimane prima come il giorno stesso dell’udienza.

 

Come funzionano le udienze su ConciliaWeb

Veniamo ora ai particolari del funzionamento delle udienze su ConciliaWeb. A queste saranno presenti telematicamente sempre almeno tre persone: tu, il conciliatore e l’avvocato della compagnia telefonica con cui hai la controversia in corso. La comunicazione avviene via video e audio.

Ovviamente, nel caso in cui scegli di farti rappresentare, sarà presente anche il tuo delegato, che sia un avvocato o a un’associazione di consumatori.

Un’udienza online, solitamente, può durare dai 20 ai 60 minuti, a seconda dell’entità della controversia (e dall’esperienza dei presenti!). Prima di collegarti non dimenticare di procurarti cuffie, webcam e microfono.

Una volta collegati, le parti presentano il proprio caso, e il conciliatore trova una soluzione che vada bene a entrambi. Alla fine dell’udienza sarà emesso un verbale di accordo o di mancato accordo. Nel secondo caso, entro tre mesi deve essere avviata la procedura del secondo grado, che sia al Co.Re.Com o innanzi al giudice di pace.

L’ultima raccomandazione è quella di non mancare – per nessuna ragione – il giorno della conciliazione! Se non riuscirai a collegarti all’orario stabilito, il procedimento verrà inappellabilmente estinto con verbale negativo di mancata partecipazione. Potrebbe bastare anche un impedimento dell’ultimo minuto (un momentaneo malessere fisico o… un problema di connessione a internet!) per perdere tutto il lavoro.

 

Come posso aiutarti in una conciliazione via web

Ti sarà chiaro, a questo punto, che per affrontare una conciliazione via web sia necessaria una buona dose di preparazione ed esperienza. Se hai bisogno dell’aiuto di una mano qualificata – che si tratti di una consulenza fino all’assistenza nella procedura – Unione dei Consumatori è l’associazione che fa per te.

Puoi contattarmi attraverso i seguenti canali:

  • Telefono fisso: 091 6190601
  • Mail: indennizzotelefonico@unionedeiconsumatori.it.
  • Chat
  • Form di contatto
  • Whatsapp: 324 5853965.

Se hai ancora qualche dubbio su come funzionano le udienze su ConciliaWeb puoi lasciare un commento qui sotto.

[Voti: 4    Media Voto: 4.5/5]
Condividi con

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *