cos'è il modem libero

Cos’è il modem libero: tutto ciò che devi sapere

Pubblicato da Indennizzo Telefonico il

Vuoi sapere cos’è il modem libero?

La delibera 348 del 2018, al riguardo, ha consentito all’AGCOM di svincolarne la scelta in concomitanza della sottoscrizione di un contratto.

In realtà, l’opzione c’era già ma diversi Gestori approfittavano dell’inconsapevolezza del consumatore per vincolarne la scelta e indirizzarlo a optare per il proprio modem alla sottoscrizione del contratto.

“Vuoi mantenere questa tariffa? Scegli il nostro modem. In alternativa, sarai sottoposto ad una tariffazione differente”.

Oggi, finalmente, il cliente non sarà più costretto ad ascoltare questa frase. Vediamo quindi di capire meglio cos’è il modem libero e a cosa devi prestare attenzione.

 

 

Cos’è il modem libero e cosa significa per il mercato

Il consumatore dovrebbe sapere cos’è il modem libero, proprio perché ciò significa liberarsi dal vincolo di una scelta fatta per obbligo.

Il cliente, infatti, può scegliere qualsiasi apparecchio e il Gestore, con cui ha sottoscritto un contratto telefonico, dovrà comunque garantire assistenza ed erogare il servizio, anche se il modem non è quello proposto dallo stesso.

Ciò vale non solo per i nuovi contratti stipulati, ma anche per chi è titolare di contratti già posti in essere e desidera aggiornare la propria rete acquistando, per conto proprio, un modem più nuovo e performante.

 

Cos’è il  modem libero: gli obblighi del Gestore telefonico

Con il modem libero, il Gestore ha l’obbligo di garantire la comunicazione corretta di tutti i parametri di configurazione, in modo da consentire al soggetto di poter usufruire del servizio nel modo più consono.

Inoltre, dovrà garantire l’utilizzo di tutti i servizi disponibili e, al tempo stesso, fornire l’assistenza necessaria per poter ripristinare eventuali problemi dovuti ad una errata configurazione.

Oltre a sapere cos’è il modem libero, dovresti sapere come sceglierlo sulla base di quelle che sono le tue necessità e i tuoi bisogni di consumo.

 

Cos’è il modem libero: due step di passaggio

I tempi sono prossimi. Per perfezionare il cambiamento sono stati previsti due passaggi.

Dato che il consumatore consapevole sa bene cos’è il modem libero, dal 1° dicembre 2018, i nuovi contratti proposti dalle Compagnie telefoniche prevedono l’opzione di sceglierlo.

Ciò significa che tutte le offerte commerciali devono essere proposte sia con l’inclusione del modem che senza, lasciando inalterato i servizi usufruibili.

Inoltre, il modem dell’Operatore può essere utilizzato anche per altre linee fisse e il prezzo del dispositivo deve essere chiaramente specificato ed esplicito.

Dal 1° gennaio 2019, la possibilità è stata estesa anche a chi possiede già un contratto e desidera riformulare la proposta commerciale o aggiornare il proprio impianto.

Nel caso tu stia usufruendo del modem del tuo provider, hai diritto a chiedere il passaggio ad uno personale senza alcuna penale e senza costi.

 

Cos’è il modem libero: rivolgiti a noi

Se non sai cos’è il modem libero o temi che il tuo Operatore non stia agendo correttamente e non vedi risoluzione ai problemi che stai avendo in seguito alla nuova delibera sul modem, puoi richiedere il nostro aiuto.

Inoltre, destreggiarsi in questo nuovo mercato non è semplice per il consumatore. Hai bisogno di un aiuto concreto e del supporto di professionisti del settore.

Per rivolgerti a noi, segui queste semplici istruzioni:

Per ulteriori informazioni,invia un messaggio attraverso il form dedicato o scrivici attraverso la nostra chat.

Un nostro operatore ti risponderà per dirti cosa fare.

 

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]
Condividi con

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close