migrazione tim

Disservizi e ritardi durante le migrazioni: multa per TIM

Pubblicato da Indennizzo Telefonico il

Hai riscontrato anche tu notevoli ritardi nelle procedure di migrazione Tim verso un altro Gestore?

Non sei il solo. Sono arrivate talmente tante segnalazioni da parte degli utenti fruitori dei servizi telefonici della Compagnia, che l’AGCOM si è decisa a sanzionarlo.

Così, il Gestore si è ritrovato a dover pagare ben 170.000 euro di multa per procedure scorrette nella migrazione Tim e per cessazione dei servizi telefonici di rete fissa.

Migrazione Tim: l’indagine

L’indagine è partita nel corso del 2017 a seguito delle numerose segnalazioni inviate dagli utenti all’Autorità garante. Tra i tanti disservizi lamentati, vi sono soprattutto i ritardi nella portabilità e la doppia fatturazione, verificatisi durante le  richieste di migrazione Tim degli utenti.

L’azienda incriminata è TELECOM, protagonista come recipient o donating (quindi come Gestore di provenienza o nuovo Gestore).

Migrazione Tim: l’intervento dell’AGCOM

Tim non ha adottato tutte le misure e le procedure indicate per evitare disservizi agli utenti. In questo modo, ha causato l’interruzione dei servizi telefonici. Non adottando le adeguate norme di sincronizzazione e trasgredendo alle leggi a tutela dei consumatori/utenti, è incappata in una sanzione salata.

L’AGCOM sostiene che, “In tale quadro normativo, non può ritenersi giustificabile la condotta posta in essere dalla Società che (…) non ha adottato procedure adeguate al fine di consentire ai propri clienti di passare ad altro fornitore di servizi di comunicazione elettronica.”

Questo, ovviamente, “senza subire prolungati disservizi, quali la sospensione e/o il malfunzionamento del servizio e la ricezione di doppie fatturazioni dai due gestori coinvolti nei processi di migrazione.”

“Per questi motivi è stata stabilita una sanzione di 170.000 Euro e la diffida dall’intraprendere ogni attività e/o comportamento in violazione delle disposizioni richiamate“.

Migrazione Tim: è previsto un indennizzo

Tim si è difesa limitando il campo delle segnalazioni. Insomma, poche lamentele da parte degli utenti secondo il Gestore telefonico. Eppure, considerando i reclami e i solleciti inviati dagli utenti per il problema di migrazione Tim non sembra affatto essere così. 

La normativa prevede, comunque, un congruo indennizzo per ogni giorno di ritardo nella portabilità o di interruzione dei servizi e anche lo in caso di doppia fatturazione.

Per questo motivo, vi invitiamo a consultare la modulistica dei reclami e a segnalarci i vostri problemi, in modo da potervi aiutare e assistere nei contenziosi contro i Gestori telefonici.

L’invio dei reclamo scritto è l’unica strada per ottenere un indennizzo e per veder rispettati i propri diritti.

Per ulteriori informazioni, invia un messaggio attraverso il form dedicato o sulla chat di Indennizzo Telefonico.

[Voti: 26    Media Voto: 4.3/5]
Condividi con
Categorie: News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close