Piani tariffari a 28 giorni: maxi multa per Vodafone

Pubblicato da Indennizzo Telefonico il

Novità riguardo alla delibera di fine anno che l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha emesso nei confronti di Vodafone.

Come è noto agli utenti Vodafone, a partire dal mese di febbraio del 2016 il Gestore ha rimodulato i piani tariffari da 30 giorni a 28 giorni, assicurandosi così un aumento di fatturato sulle spalle degli utenti di telefonia fissa e mobile quasi del 7%.

Piani tariffari a 28 giorni nel dettaglio

Con questa modifica, Vodafone si è garantita il pagamento dei canoni per 13 mesi l’anno. Un aumento ingiustificato e, soprattutto, non ricontrattualizzato con i propri utenti.

Diverse segnalazioni sono arrivate all’Autorità che si è ritrovata, così, ad avviare un procedimento. Vodafone si è resa protagonista di una pratica commerciale del tutto scorretta, tanto che l’Autorità ha deliberato nei confronti della stessa due grosse sanzioni.

Una di € 500.000,00 per la pratica scorretta verso gli utenti di telefonia mobile e un’altra € 500.000,00 per la pratica commerciale scorretta verso i propri utenti di telefonia fissa.

Molti utenti che hanno richiesto il recesso dal contratto, venuti a conoscenza delle modifiche dello stesso, esercitando il diritto ex art. 70, co. 4, cod. com. elettr.,  hanno subito la richiesta di pagamento in un’unica rata a titolo di rate terminale,  router e costi di attivazione.

Evidentemente, Vodafone non ha ben chiaro che una simile azione potrebbe rivelarsi ancor più dannosa per gli utenti, tanto che l’Autorità si è espressa rilevando che, così stando le cose, si tratterebbe di una limitazione dell’esercizio del diritto di recesso.

Pertanto, ha chiarito l’Autorità, è stato fatto divieto a Vodafone il prosieguo  di detta pratica ed è, altresì, stato invitato il Gestore a comunicare entro 90 giorni le iniziative prese a riguardo.

Dal canto suo, Vodafone convinta della correttezza delle azioni poste in essere, ha annunciato il ricorso al TAR.

Piani tariffari a 28 giorni: rivolgiti a noi

Rivolgiti anche tu a Unione dei Consumatori per far valere i tuoi diritti e saperne di più. Invia il tuo reclamo accedendo alla sezione della modulistica e affidati al nostro supporto per ottenere ciò che ti spetta per legge.

Per ulteriori informazioni, invia un messaggio attraverso il form dedicato o sulla chat di Indennizzo Telefonico.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Condividi con

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close