Omessa o errata indicazione negli elenchi telefonici

Sei vittima di una omessa o errata indicazione negli elenchi telefonici pubblici?

La situazione è fastidiosa per tutti, ma incide in modo decisivo su un’impresa che può perdere una chance a causa del numero di telefono errato o dell’indirizzo sbagliato sull’elenco del telefono.

Se vuoi ottenere giustizia, sei nel posto giusto!

Indennizzo Telefonico è il blog di Unione dei Consumatori specializzato nel settore della Telefonia e della Pay-TV.

Contattaci subito e potremo:

  • valutare il tuo caso e fornirti le informazioni che necessiti
  • risolvere velocemente il problema
  • farti ottenere un indennizzo economico per il disagio subito

📝 CONTATTACI SUBITO!

Vediamo di capire come funziona l’omessa o errata indicazione negli elenchi telefonici come ottenere un indennizzo per il disagio subito

 

 

Omessa o errata indicazione negli elenchi telefonici

Il servizio di pubblicazione sugli elenchi telefonici è strettamente collegato a quello telefonico di linea fissa e prevede che tu abbia il tuo numero di telefono collegato al tuo nome, cognome e indirizzo.

Chiaramente, il servizio si estende sia agli utenti residenziali che alle imprese.

Nel caso in cui la pubblicazione sugli elenchi non sia fatta correttamente (o non venga fatta proprio) hai diritto a chiedere l’immediata correzione e un congruo indennizzo per il disagio subito.

 

Quali errori vengono risarciti?

Come tutti sappiamo, la Tim ha suddiviso i contatti in due diversi elenchi telefonici: le pagine bianche per i privati e le pagine gialle per i professionisti e le imprese.

La differenza è sostanziale nel caso di omessa o errata indicazione negli elenchi telefonici perché se succede ad un privato non ha diritto ad alcun risarcimento.

La questione viene classificata come un semplice fastidio della vita quotidiana che non comporta alcun danno economico.

Diversa è la situazione di chi ha un’attività commerciale perché subisce così un danno da “perdita di chance commerciali”.

Questa sentenza della Cassazione ha deciso, quindi, che il Gestore deve corrispondere un risarcimento all’utente.

 

Come segnalare il problema al Gestore

Non tutti sanno che per risolvere un disservizio io lamentare un problema è sempre obbligatorio aprire un reclamo all’Operatore.

Si può fare una prima prima segnalazione  chiamando il call center (ricordando di annotare il codice dell’operatore, la data e l’orario della chiamata) o inviando di un messaggio nell’area utenti, tramite l’App mobile o sulle pagine social (facendo degli  screenshot delle conversazioni).

In ogni caso, spesso le soluzioni fai-da-te non consentono di ottenere grossi benefici.

Ecco perché, consigliamo sempre di effettuare un reclamo in forma scritta.

Questa modalità, infatti, offre i seguenti indiscutibili vantaggi:

  • permette di dettagliare i fatti avvenuti e le circostanze
  • genera un documento ufficiale che testimonia data di invio e ricezione del reclamo
  • formalizza una richiesta di risarcimento danni per omessa o errata indicazione negli elenchi telefonici

Tale lamentela formale potrà essere inviata a mezzo Fax, Pec o Raccomandata A/R.

Inviato il reclamo, il Gestore dovrà risponderti entro 45 giorni. Se dovesse farlo oltre tale termine o risponde o con frasi stereotipate o risposte evasive, dovrà riconoscerti un indennizzo economico nella misura di € 2,50 al giorno e fino a un massimo di € 300,00 – sarà calcolato in proporzione ai giorni di ritardo (oltre i 45 previsti).

 

Richiedici assistenza

Vuoi  segnalarci un’omessa o errata indicazione negli elenchi telefonici? Contattaci subito!

Indennizzo Telefonico è un blog di Unione dei Consumatori, associazione è specializzata nel settore della telefonia e Pay-Tv.

Attraverso i nostri consulenti possiamo aiutarti a risolvere i tuoi problemi con i Gestori telefonici:

  • ti forniremo tutte le informazioni di cui necessiti
  • valuteremo il tuo caso di omessa o errata indicazione negli elenchi telefonici
  • analizzeremo il problema (prima o dopo l’invio del reclamo) per verificarne l’assistibilità nella fase di contenzioso
  • ti faremo ottenere i rimborsi automatici o gli indennizzi che ti sono dovuti per i disagi subiti

Se la Compagnia non dovesse dar ascolto alle tue richieste:

  • ci occuperemo interamente del tuo caso (sia per il deposito dell’istanza che per la sua trattazione presso i Co.Re.Com. su Conciliaweb) sgravandoti da ogni pensiero o stress.
  • ti faremo ottenere il risarcimento danni che ti è dovuto per legge

📝 CONTATTACI SUBITO!

I nostri avvocati analizzeranno il tuo caso e sarai ricontattato in breve per comunicarti cosa possiamo fare per te.

 

Lascia un commento

ciao