Penale Tim per cambio gestore: come non pagarla o farsela rimborsare

Contratti, Recesso

Ti è stata addebitata una penale Tim per cambio gestore?
Oppure hai intenzione di cambiare operatore e temi di dover pagare per la tua scelta?

Leggendo questo articolo scoprirai:

  • perché non devi pagare la penale Telecom-Tim
  • quanto costa effettivamente il recesso anticipato Tim-Telecom
  • come cambiare compagnia telefonica senza pagare la penale Telecom per cambio gestore
  • come ottenere lo storno o il rimborso delle penali Tim che ti sono state ingiustamente addebitate.

 

 

Recesso anticipato Telecom-Tim: cosa dice la legge?

Solitamente i contratti di telefonia durano 24 mesi (limite massimo previsto dalla legge) e, alla scadenza, vengono rinnovati automaticamente salvo diversa indicazione del cliente.

In passato chi sceglieva la cessazione anticipata Tim era costretto a pagare penali Tim salatissime. Oggi, però, le cose sono cambiate.

Dal 2007 la legge Bersani ha stabilito che tutti i clienti privati possano recedere anticipatamente dal proprio contratto Tim in qualsiasi momento e per qualunque ragione, anche fosse il semplice passaggio a un altro gestore:

  • senza subire più l’addebito della penale di disdetta Telecom
  • pagando esclusivamente i costi di gestione della richiesta, che devono essere chiaramente espressi sul contratto e non possono superare il canone mensile normalmente corrisposto per il servizio.

Anche l’Agcom è intervenuta nel merito, con la delibera 204/18/CONS, aggiungendo:

  • il tetto per i costi di disattivazione
  • la portabilità del credito residuo
  • delle regole per la scontistica
  • la liberalizzazione del pagamento a rate.

 

Esistono poi dei casi particolari – che potrai conoscere continuando a leggere questo articolo – in cui gli utenti possono interrompere il loro contratto senza pagare nemmeno il legittimo corrispettivo per recesso anticipato Tim. 

Hai già ricevuto l’addebito della penale? Non preoccuparti: contattaci per ottenere subito e gratuitamente il tuo rimborso!

 

Lo sapevi che…

Tim ha escogitato delle vere e proprie “trappole” per far desistere i propri clienti dal cambio operatore? Un valido esempio ne sono il “bonus fedeltà Tim” e il “Tim Expert”.

Se sei rimasto/a vittima di questo abuso e ti chiedono soldi ingiustamente, noi di Indennizzo Telefonico, blog di Unione dei Consumatori specializzato in telefonia, internet e pay-tv, possiamo aiutarti a non pagare!

 

A quanto ammonta la penale Tim-Telecom per cambio gestore?

Come già detto, se hai deciso di cambiare operatore, non devi pagare alcuna penale Tim-Telecom per recesso anticipato.

Potranno invece esserti addebitati i costi di gestione della tua richiesta che, solitamente, non superano i 5€.

La compagnia telefonica dovrà obbligatoriamente lasciare il tuo credito residuo e, qualora avessi acquistato un dispositivo a rate assieme all’abbonamento, consentirti di pagare ugualmente in modo dilazionato.

Non potrà in ogni caso chiederti la restituzione degli sconti precedentemente applicati, oppure addebitarti una maxi-rata per saldo dispositivo.

Hai cambiato operatore e nella tua bolletta compaiono voci sospette come “restituzione sconti”, “costi di disattivazione”, “costi di recesso”? Contattaci per verificare gratuitamente la tua fattura e far rispettare i tuoi diritti, senza pagare addebiti illegittimi!

 

Ricorda

Non dimenticare, in caso di disdetta, di restituire modem o altre apparecchiature elettroniche a noleggio o in comodato d’uso. Se non lo farai, o se restituirai apparecchi malfunzionanti, riceverai l’addebito del loro costo in bolletta.

Hai restituito quanto dovuto in buone condizioni e hai ricevuto ugualmente l’addebito? Noi possiamo farti ottenere il rimborso o lo storno senza nessuno stress! Facciamo tutto noi!

 

Quando è possibile la cessazione anticipata linea Telecom senza pagare nemmeno i costi di gestione della richiesta?

Esistono dei casi particolari in cui, per la disdetta anticipata Telecom-Tim, l’operatore non può pretendere nemmeno il pagamento dei costi di gestione della richiesta:

  • modifica unilaterale del contratto. Se Tim ha deciso di cambiare le condizioni contrattuali, deve avvisarti con 30 giorni d’anticipo e darti l’opportunità di recedere dal contratto senza alcun costo, qualora non lo ritenessi più vantaggioso
  • guasti o disservizi a cui la compagnia non pone rimedio in tempi ragionevoli
  • mancato rispetto degli standard di qualità. Se, per esempio, la tua connessione internet è più lenta dello standard minimo garantito sul contratto, puoi chiedere il recesso anticipato Tim senza pagare alcunché
  • tuo ripensamento entro 14 giorni dalla firma del contratto (se stipulato fuori dai locali commerciali, cioè telematicamente o telefonicamente). In questo caso non devi nemmeno spiegare perché.

In caso di mancato rispetto degli standard di qualità o di guasti/disservizi devi prima inoltrare il tuo reclamo al gestore. Non sai come fare? Leggi il nostro articolo per saperne di più e contattaci per qualsiasi dubbio o difficoltà.

 

Come disdire il contratto senza pagare la penale Tim per cambio gestore?

Hai deciso di cambiare compagnia telefonica prima della scadenza del contratto? Puoi inviare la tua disdetta in forma scritta tramite:

  • raccomandata A/R all’indirizzo TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 123 – 00054 Fiumicino (Roma)
  • pecall’indirizzo disattivazioni_clientiprivati@pec.telecomitalia.it allegando, anche in tale caso, fotocopia del documento di identità.

Questi indirizzi valgono a prescindere dalla ragione per cui hai deciso di effettuare la migrazione. Se però rientri in uno dei casi in cui non devi pagare nemmeno i costi di gestione della richiesta, ad eccezione del ripensamento entro 14 giorni, occorre specificare la motivazione della tua scelta e allegare anche gli eventuali reclami precedentemente inoltrati.

 

Modulo disdetta anticipata Telecom-Tim

Nella tua lettera di disdetta anticipata Telecom-Tim non possono mancare: i tuoi dati personali (nome, cognome, data di nascita, residenza); il tuo codice cliente e il numero dell’utenza telefonica; la copia del tuo documento d’identità e la tua firma; la copia dei tuoi eventuali reclami precedenti.

Se preferisci puoi scaricare e utilizzare il ► modulo precompilato per la tua disdetta, e se la compagnia pretende da te il pagamento di una penale per recesso anticipato Tim…Contattaci subito per non pagarla o fartela rimborsare!

 

Cosa fare se si riceve l’addebito della penale Tim per cambio gestore?

Nonostante la normativa sia chiara nel vietare ai gestori telefonici l’addebito di penali Tim per cambio gestore o, più in generale, per recesso anticipato dal contratto, accade frequentemente che gli utenti ricevano l’addebito di costi non dovuti, come ad esempio:

  • penali mascherate sotto diverso nome
  • servizi mai richiesti o inizialmente promossi come gratuiti
  • restituzione di sconti.

A queste ingiustizie, nel caso di migrazione ad altro operatore, si sommano altri problemi ricorrenti:

  • ritardo nella portabilità
  • perdita del numero di telefono
  • prosciugamento del credito residuo
  • trappole per disincentivare il cambio gestore (es. bonus fedeltà Tim e Tim Expert)
  • doppia fatturazione dopo cambio gestore.

Se la tua bolletta contiene addebiti illegittimi o se ne hai ricevute più d’una per lo stesso servizio nel corso dello stesso periodo, invia il tuo reclamo a Tim e contattaci subito per evitare che il tuo problema non venga risolto.

Lo stesso vale se la portabilità sul tuo numero di telefono è in ritardo.

Puoi inoltrare il tuo reclamo alla compagnia:

  • telefonicamente, chiamando il 187 (numeri fissi), il 191 (clienti business), 119 (mobile), l’800 191 101 (medie e grandi aziende)
  • online, tramite l’area utenti del portale dedicato, l’app “My Tim”, Whatsapp al numero 335 123 7272, le pagine ufficiali dell’operatore su Facebook e Twitter
  • in forma scritta a mezzo pec all’indirizzo telecomitalia@pec.telecomitalia.it, via fax ai numeri 800 000 187 (privati linea fissa), 800 600 119 (privati linea mobile), 800 000 191 (clienti business), tramite raccomandata A/R indirizzata all’Ufficio reclami Tim presso:
    • Telecom Italia S.p.A – Servizio Assistenza Clienti – Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (RM) – per i clienti di utenze fisse
    • Tim Servizio Clienti – Casella Postale 555 – 00054 Fiumicino (RM) – per i privati della linea mobile
    • Telecom Italia S.p.A – Servizio Clienti Business – Casella Postale 456 – 00054 Fiumicino (RM) – per tutti i business
  • via e-mail, scrivendo a caringservizioclienti@telecomitalia.it.

Il nostro consiglio è quello di reclamare sempre in forma scritta, per poter descrivere in modo accurato il proprio problema e dimostrare – in caso di controversia – l’avvenuto reclamo e la sua ricezione da parte dell’operatore.

 

Modulo reclamo Tim

Utilizza nostro ► modulo reclamo TIM Telecom e, dopo averlo inoltrato alla compagnia, contattaci per attivare una procedura d’urgenza che ti garantisca – gratuitamente – il pieno rispetto dei tuoi diritti in breve tempo!

 

Tim è obbligata per legge a rispondere ai tuoi reclami entro 45 giorni. Se dovesse farlo oltre tale termine, o in modo stereotipato, dovrà corrisponderti anche un indennizzo per mancata risposta a reclamo che va dai 2,50€ ai 300€.

 

Cosa possiamo fare per te

Se ti è stata addebitata la penale Tim per cambio gestore, se la tua bolletta ti pare esagerata, se la compagnia non ti ascolta o non vuole rispettare i tuoi diritti…

Non sei più solo/a, c’è una squadra di professionisti specializzati nella telefonia pronti ad aiutarti!

Ricevuta la tua segnalazione:

  • sarai ricontattato/a da un consulente in carne e ossa che analizzerà la tua bolletta, ricostruire cosa ti è successo e chiarire ogni tuo dubbio
  • sarai assistito/a da un avvocato specializzato in materia che ti farà ottenere il rimborso o lo storno che ti spetta
  • potrai contare sempre sul nostro aiuto concreto ogni qualvolta dovrai affrontare un problema di telefonia, internet e pay-tv!

Tutti questi servizi saranno per te totalmente gratuiti. Non certo perché gli avvocati e i consulenti lavorino gratis, ma perché tutti i costi saranno automaticamente addebitati a Tim che non rispetta il Codice del Consumo.

Non perdere altro tempo: risolvi il tuo problema come hanno fatto tanti altri prima di te, adesso!

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 2 Media: 5]
Condividi con

Lascia un commento

Ti aiutiamo a risolvere i problemi col tuo gestore

Contatti

Contatti

Lavora con noi

 

 

 

Risolvi il tuo problema

Scegli  e  clicca


Invia messaggio