RITARDATA ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO (ADSL, FISSO, MOBILE, PAY TV,…)

Pubblicato da Indennizzo Telefonico il

In questo articolo ho deciso di parlarvi della ritardata attivazione dei servizi, cioè quando viene fatto un contratto (anche con registrazione telefonica) ed il gestore ritarda nell’attivare i servizi richiesti.

Quindi, perché ci sia una ritardata attivazione dei servizi occorre:

  • Una richiesta, oppure un contratto o una registrazione telefonica
  • Che i giorni di ritardo (nell’attivazione) superino quelli “promessi”

A maggior chiarimento, per “richiesta di attivazione dei servizi” si intende qualsiasi richiesta fatta al gestore (sia telefonico che Pay Tv) per l’attivazione di un nuovo servizio, quali ad es. ADSL, FIBRA, servizi in abbonamento, FAX, piani tariffari, ecc…

Ma la ritardata attivazione di un servizio può avvenire anche nel caso in cui si richieda il trasloco di un’utenza telefonica. Infatti, traslocare significa chiedere che uno o più servizi vengano attivati presso un nuovo domicilio.

Analogamente, possiamo dire che ogni richiesta di attivazione (in senso generico intesa) può presentare dei ritardi nell’evasione.

Quando possiamo parlare di ritardo nell’attivazione dei servizi?

Perché ci sia un ritardo, basta che i giorni superino quanto previsto dal contratto e così ottenere un congruo indennizzo.
L’indennizzo è applicato anche nei casi di ritardo per i quali l’operatore non abbia rispettato i propri oneri informativi circa i tempi della realizzazione dell’intervento oppure abbia sottaciuto circa eventuali impedimenti tecnici o amministrativi.

In diverse delibere  l’AGCOM si è espressa  in favore degli utenti vittime di questa tipologia di disservizi , dove non è mancata di “bacchettare” i vari Gestori.

A tal proposito, un ultimo avvertimento: le carte dei servizi e le quantificazioni di indennizzo che prevedono hanno un valore residuale e spesso non vincolante! Senza eccedere nel tecnicismo, vi basti sapere che la normativa prevede una serie di diritti  e di indennizzi e che il Gestore non può ridurre solo per il semplice fatto che li scrive nella carta dei servizi.

Ecco perché è sempre consigliabile rivolgersi ad un’associazione dei consumatori per capire bene la propria posizione ed ottenere adeguata tutela, ma soprattutto, non dimenticate la regola d’oro: lamentarsi facendo il reclamo!!

Un caro saluto ed un invito al prossimo articolo!

E ricordate che un vostro bel commento qui sotto è il regalo per me più gradito 🙂

[Voti: 61    Media Voto: 4.9/5]
Condividi con

24 commenti

Michele · 1 settembre 2017 alle 0:37

Buongiorno, complimenti per questo interessantissimo blog e grazie mille per mettere a disposizione della collettività le tue conoscenze .
Io ho richiesto l’attivazione di adsl e telefono (internet senza limiti) che mi è stata attivata dopo quasi due mesi dalla richiesta e solo a seguito del ricorso al Corecom sia normale che d’urgenza. Ora sono in procinto di andare all’incontro per la conciliazione e ti sarei molto grato se potessi aiutarmi a capire come calcolare i giorni e gli importi degli indennizzi che mi spetterebbero. In particolare, poichè l’attivazione riguarda un nuovo numero di telefono ed il servizio adsl (in presenza di doppino telefonico esistente ma cessato da tempo) l’inizio del conteggio è dopo i 10 giorni di ritardo oppure 30? e quanto spetta ogni giorno di ritardo?
Saluti cordiali

    Pietro Scire · 1 settembre 2017 alle 8:37

    Buongiorno Michele, felice che il blog sia di tuo gradimento. Nel caso di utenza privata, senza P.IVA, ti spettano 7,50€ per ogni giorno di ritardo, partendo da quando previsto, per ogni servizio principale (nel tuo caso voce e internet). Ti avviso però che sei alla conciliazione del primo grado, quindi come dice la stessa parola “conciliazione” dovrai fare una trattativa.
    Cordialità
    Pietro

dario · 15 settembre 2017 alle 14:42

interessante il tuo sito e i servizi che rendi.

ho acquistato una sim tim il 28 agosto, nonostante vari reclami questa non è stata attivata.
Vorrei presentare reclamo per il ritardo ed ottenere un indennizzo. Puoi dirmi a quanto ammonta?

    Pietro Scire · 15 settembre 2017 alle 16:14

    Ciao Dario, grazie per il tuo gradimento al blog. Rispondo: per questo tipo di ritardata attivazione il tuo indennizzo ammonterebbe a circa 40 Euro (il tetto massimo è 50).

Pierpaolo · 6 ottobre 2017 alle 10:25

Salve e complimenti per la sua disponibilità e il suo Blog in primis..per quanto riguarda il mio problema ho da poco attivato la fibra di Wind infostrada cambiando il vecchio piano tariffario che tra l’altro era arrivato a 80€ fissi bimestrale dai 50€ iniziali del contratto stipulato anni fa senza avvisi di aumenti da parte loro,ma questa è un’altra orribile storia,dunque il mio problema ora è appunto aver attivato la fibra ma al momento dell’attivazione del modem il telefono risulta isolato ancora e il wi fi ovviamente non va e sto chiamando inutilmente da ieri il 155 ma gli operatori non sono mai disponibili a quanto pare (e non è una novità questa) e non riesco a risolvere questo problema,le invio il modulo di reclamo alla sua mail sperando di essere aiutato da lei unica mia speranza. Cordiali saluti. Pierpaolo Rinaldi

    Pietro Scire · 6 ottobre 2017 alle 17:01

    C’è un gravissimo guasto nazionale sulla fibra ultraveloce della Wind-Infostrada, a questo link l’articolo , avete tutti diritto ad un indennizzo! Riguardo il modello da compilare le rispondo privatamente e spiego cosa scrivere 🙂

Ivano · 8 dicembre 2017 alle 7:19

Ho registrato un contratto per la fibra di Vodafone.
Il 29 Agosto 2017 ho ricevuto la mail di conferma con indicata la data massima di attivazione di un mese. Dopo ripetute chiamate al 190 ed una mailpec ho finalmente avuto la visita dei tecnici il 6 Dicembre 2017.
A quanto ammonta la penale e come richiederla? Grazie per la risposta è grazie che esistete

    Pietro Scire · 9 dicembre 2017 alle 17:43

    Salve! Un massimo di 300 Euro dipende da come andrà la conciliazione al CORECOM. Saluti e grazie per le belle parole di stima 🙂

Ivano · 4 gennaio 2018 alle 23:35

Dopo l’istallazione della linea Fibra di Vodafone il 6 Dicembre 2017 mi hanno comunicato che il 21 Dicembre ci sarebbe stato il passaggio del mio numero.
Infatti mi hanno staccato da Fastweb ma non mi hanno attivato la linea su Vodafone e non funziona neanche il numero provvisorio.
Ad oggi nonostante le numerose chiamate al 190 non ho ancora la linea.
Ho diritto ad un altro indennizzo e cosa fare per accelerare l’attivazione?
Grazie per la risposta

    Pietro Scire · 5 gennaio 2018 alle 10:17

    Buongiorno Ivano, consiglio un reclamo scritto per avere l’indennizzo che ti spetta e sollecitare l’attivazioni dei servizi.

raffaella · 16 aprile 2018 alle 11:49

ciao e complimenti per il blog, io ho un?attivita’ e ho fatto un contratto con Vodafone per linea fissa internet e telefonia mobile, sono piu’ di 6 mesi che ho firmato il contratto e pago le bollette ma il modem (che non è mai arrivato) e la linea internet non e’ mai stata attivata da nessuno. basta sono stufa perché sto pagando dal primo giuorno questi servizi che non ho.
come devo fare per annullare il contratto?
grazie mille

    Pietro Scire · 26 aprile 2018 alle 9:29

    Ciao Raffaella, bisogna, previo reclamo, fare un contenzioso in Autorità, per l’indennizzo e l’annullamento del contratto. Contattami alla mail info@indennizzotelefonico.it

Fernando Merolla · 27 aprile 2018 alle 13:59

Buonasera
mi chiamo Fernando Merolla e vivo a Pisa. Mi sono abbonato a wind con il ritiro del modem il giorno 7 Aprile. Il giorno 9 ho segnalato al 155 che in casa non c’era rete e linea. Alla data del 25 Aprile la segnalazione non era chiusa ed ero ancora senza rete e telefono.
Ho pertanto inviato un reclamo e subito dopo la lettera di recesso dal contratto via pec motivata dal ritardo del servizio.
La lettera di reclamo l’ho inviata anche a voi per conoscenza.
Stamane ho spedito il modem a Wind per pacco postale.
Avrei bisogno di assistenza per tutelarmi e soprattutto vorrei sapere se è suggeribile staccare il rid per evitare il pagamento a mio giudizio non dovuto dell’attivazione e del modem.
In attesa di riscontro,
distinti saluti

    Pietro Scire · 12 maggio 2018 alle 16:46

    Salve, consiglio sempre di pagare solo ciò che è dovuto

Gerardo · 4 agosto 2018 alle 22:42

Buonasera se posso vorrei porre qualche domanda ,sono passato da ADSL Open Tiscali a UltraFibra Giga sempre Tiscali da più di un mese sul mio profilo Tiscali il mio contratto risulta UltraFibra Giga ma la fibra non ha mai funzionato in quanto internet e telefono non sono mai stati disponibili, fino ieri non mi pesava perchè l’adsl funzionava ancora, ma adesso sono senza internet e telefono, da 2 giorni ho fatto l’ennesima segnalazione del guasto alla fibra, volevo chiedere posso pretendere un risarcimento del periodo che non ho avuto la fibra anche se l’adsl funzionava? e se non risolvono dopo quanti giorni di disservizio potrò richiederlo? grazie.

FRANCO DALLA · 28 agosto 2018 alle 19:28

il contratto TIM non lò mai visto in quanto gli addebiti erano e sono sul c/c postale ed ò rilevato che saltuariamente oltre al costo dell’abbonamento ci sono importi che ritengo abusivi,comunque nel periodo marzo/settembre 2017 mi hanno addebitato il canone senza alcun allacciamento, essendo statl avvertiti del mio trasferimento sia telefonicamente con innumerevoli telefonate al 187 che con FAX al 800000187

    Alfredo T. · 29 agosto 2018 alle 9:27

    Buongiorno, ci mandi una mail a indennizzotelefonico@unionedeiconsumatori.it con allegato copia del reclamo sui servizi non richiesti che può scaricare sul nostro blog, evidenza della consegna dello stesso e ogni altro utile documento in suo possesso.
    La sua problematica verrà valutata da un nostro consulente
    Cordialità

Salvatore Di Giuseppe · 30 agosto 2018 alle 10:47

Buongiorno a tutti voi. Volevo chiedere se, posso chiedere un rimborso per un disservizio che subito dalla Wind Infostrada in merito a un non funzionamento dell’utenza di casa per una settimana ed oltre. Premetto che ho fatto innumerevoli telefonate al 155 ( Registrate naturalmente ) , e come sempre mi rispondeva un operatore dalla Romania, adducendo che, il guasto una volta era la centralina , un’altra volta i cavi, poi ancora che non avevano ricevuto nessuna segnalazione… ! Per finire ho pagato sulla bolletta anche la tariffa del : Chi è che, non funzionava. Cosa debbo fare ? Grazie.

    Alfredo T. · 3 settembre 2018 alle 10:58

    Buongiorno, ci mandi una mail a indennizzotelefonico@unionedeiconsumatori.it con allegato copia del reclamo che può scaricare sul nostro blog, evidenza della consegna dello stesso e ogni altro utile documento in suo possesso.
    La sua problematica verrà valutata da un nostro consulente
    Cordialità

Giampiero Gamba · 11 settembre 2018 alle 3:49

Buongiorno,
il giorno 15 giugno 2018 ho sottoscritto un contratto con Fastweb per la linea internet di casa. Ad oggi, 11 settembre 2018 non è stato attivato il servizio e nonostante le telefonate al call center non si sa quando verrà attivato. Posso sottoscrivere il contratto con un altro operatore senza il rischio di incorrere in sanzioni o penali di alcun genere?
Grazie

    Alfredo T. · 20 settembre 2018 alle 12:29

    Salve,
    i tempi d’attivazione sono ormai trascorsi, può decidere di comunicare al gestore inadempiente la volontà di annullare quanto chiesto, sempre preferibile utilizzare raccomandata fax o pec in questi casi, oppure reclamare quanto sta accadendo in quanto la normativa prevede un indennizzo giornaliero dopo il sessantesimo giorno.

    Saluti

Carmine · 27 settembre 2018 alle 14:21

Buongiorno, vorrei porre alla Vostra attenzione un reclamo, inoltrato oggi a Infostrada tramite PEC, per attivazione servizi non richiesti.
Linea attivata l’11.04.2018, servizio SKY EDITION attivato arbitrariamente il successivo 13.04.2018, naturalmente con maggiorazione sull’offerta sottoscritta (da € 26,90 al mese a 36,90) senza usufruire della visione SKY, ovviamente.
Nel reclamo, mi sono permesso di portarVi a conoscenza dei fatti però ritengo di aver utilizzato un Vostro indirizzo non esatto, dal Vs modulo che ho utilizzato è riportato reclami@unionedeiconsumatori.it. Posso inviarvelo per mail. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close