Doppia bolletta dopo cambio operatore? Cosa fare

Hai ricevuto una doppia bolletta dopo cambio Operatore dopo avere effettuato la portabilità del tuo numero?

Oppure il vecchio Gestore continua a prelevare soldi dal tuo conto o dalla tua carta nonostante abbia ricevuto la disdetta?

Purtroppo, questo genere di segnalazioni ci arrivano molto di frequente perché si tratta di errori o comportamenti scorretti da parte delle Compagnie Telefoniche.

Se stai subendo anche tu questo problema, sei nel posto giusto!

Indennizzo Telefonico è un blog di Unione dei Consumatori, dove consulenti ed esperti in materia, ti potranno aiutare a risolvere il tuo problema.

Contattaci subito e potremo:

  • spiegarti cosa fare quando ricevi una doppia bolletta telefonica
  • aiutarti a inviare un reclamo scritto efficace
  • farti ottenere rimborsi e indennizzi previsti per i disagi subiti

📝 CONTATTACI SUBITO!

Andiamo adesso a vedere insieme cosa fare se ti arriva una doppia bolletta dopo cambio operatore telefonico.

 

 

La doppia bolletta dopo cambio Operatore

Ci sono dei casi in cui può essere legittimo o infondato ricevere una doppia fatturazione dopo cambio compagnia telefonica relativa ai costi di disattivazione o cessazione della linea telefonica vecchia.

Vediamo insieme quali sono i casi.

– Doppia bolletta dopo cambio operatore legittima

Nel caso in cui tu abbia deciso di recedere il contratto prima del termine previsto, il Gestore potrebbe:

  • addebitarti delle penali
  • chiederti il rimborso dello sconto sul canone di attivazione
  • attribuirti delle spese in caso di acquisti di dispositivi elettronici a rate

In quest’ultimo caso, però, è un tuo diritto continuare a pagare in modo rateizzato o preferire di estinguere il debito in unica soluzione.

– Doppia bolletta cambio Gestore telefonico NON legittima

Attenzione però, la doppia fatturazione telefonia non è legittima, se sei stato costretto a disdire il contratto a seguito di un:

  • guasto o un malfunzionamento prolungato nel tempo
  • cambio unilaterale delle condizioni contrattuali

In quest’ultimo caso, la disdetta del contratto deve avvenire entro 30 giorni dalla comunicazione del Gestore.

– Quando deve cessare la fatturazione

Quando si riceve una doppia bolletta dopo cambio Operatore è necessario verificare la data in cui la nuova Compagnia ha attivato il servizio.

Infatti, da quel momento, non sei più tenuto a pagare nulla al vecchio Gestore.

Inoltre, la legge, nel merito dice che nel momento in cui la portabilità viene resa effettiva, cessa la tariffazione con il vecchio Operatore, a parte gli eventuali costi di disattivazione già citati.

– Cosa fare

In caso di doppia bolletta dopo cambio Operatore telefonico, ti consigliamo di reclamare subito al Gestore, allegando anche prima bolletta del nuovo Operatore in cui si evince la data di attivazione del numero, precisando che nulla è dovuto oltre questo termine.

Se però il Gestore continua a inviarti bollette e non vuole ascoltare le tue lamentele, 📝 CONTATTACI SUBITO:

  • possiamo assisterti imbastendo per te la pratica
  • provare che hai realmente diritto a disdire dal vecchio gestore
  • non farti pagare ciò che ti viene fatturato illegittimamente

Come reclamare una doppia fatturazione telefonia

Abbiamo già accennato sopra che in caso di doppia bolletta dopo cambio Gestore telefonico il primo passo da fare è quello di reclamare, sia perché si tratta di un tuo preciso obbligo, sia per non perdere il tuo diritto all’indennizzo economico che ti spetta per i disagi subiti.

Una prima segnalazione può essere inviata:

  • chiamando il call center
  • aprendo un ticket nella tua area clienti del sito ufficiale o all’interno dell’App mobile
  • scrivendo sulle pagine social del Gestore

Tali reclami, però, non vengono tenuti nella giusta considerazione dai Gestori.

Per questo motivo ti consigliamo sempre di inviare un reclamo in  forma scritta, tramite Pec, fax o Raccomandata A/R, allegando la fattura del nuovo Gestore in cui è presente la data di attivazione del servizio.

Dal momento in cui il Gestore lo riceve, avrà 45 giorni di tempo per rispondere in forma scritta e senza l’uso di forme stereotipate, altrimenti dovrà corrisponderti un indennizzo per la mancata risposta al reclamo.

A questo punto, utilizza il nostro modulo di reclamo precompilato che puoi scaricare più avanti in documenti e allegati.

 

Richiedici assistenza

Quando ricevi una doppia bolletta dopo cambio Operatore riuscire a risolvere la questione con il “fai da te” non sarà semplice, perché andrai a scontrare con i navigati avvocati delle Compagnie Telefoniche italiane.

Affidati alla competenza degli esperti di Indennizzo Telefonico, blog specializzato nel settore della telefonia, che potranno aiutarti a risolvere il problema in breve tempo.

Contattaci, da subito ci metteremo concretamente a tua disposizione per:

  • valutare il tuo caso e fornirti le informazioni di cui necessiti
  • spiegarti come si scrive un reclamo che contenga tutte le informazioni importanti
  • imbastire per te la pratica, provando che hai realmente diritto a disdire dal vecchio Gestore
  • non farti pagare ciò che ti viene fatturato illegittimamente
  • calcolare l’indennizzo economico che ti spetta

Inoltre, se il Gestore non accoglierà le tue richieste:

  • ci occuperemo del contenzioso relativo al tuo caso (dalla redazione delle memorie, al deposito dell’istanza e della sua trattazione presso i Co.Re.Com. su conciliaweb) sgravandoti da ogni pensiero
  • ti faremo ottenere il risarcimento economico che ti è dovuto

📝 CONTATTACI SUBITO!

Analizzeremo il tuo caso di doppia bolletta telefonica e sarai ricontattato in breve per comunicarti cosa possiamo fare per te.

 

Documenti e allegati

Per avviare la tua contestazione scritta, scarica il nostro reclamo e segui le istruzioni per l’invio :

📥 MODULO DI RECLAMO
per tutti gli Operatori

  1. Compilalo e invialo al tuo Gestore, scegliendo una delle modalità indicate all’interno
  2. Inviane copia a noi su indennizzotelefonico@unionedeiconsumatori.it
  3. descrivi dettagliatamente i fatti
  4. allega eventuale documentazione in tuo possesso (es. fatture vecchio e nuovo Gestore, comunicazioni intercorse, ecc)

Un nostro consulente ti ricontatterà quanto prima.

 


► PER APPROFONDIRE

 

Bolletta Telecom dopo cambio Gestore

Ogni Gestore nella propria Carta dei Servizi, specifica tempistiche e indennizzi in caso di problemi,

A seguito delle numerose segnalazioni che riceviamo, emblematico in tema di cambio Gestore telefonico doppia bolletta è il comportamento di Tim Telecom che purtroppo tende a fare questo genere di “errori”.

In questi casi, nella fattispecie per linea fissa, è tenuta a indennizzare il cliente con di 5 euro per la disattivazione e di 30 euro per la cessazione della linea.

Non è previsto che si debbano sostenere altri costi sia in caso di contratto mobile che fisso, a parte i costi residui o le eventuali penali per recesso anticipato.

Se invece il saldo ti è stata prelevato dal conto o dalla carta, puoi chiedere il rimborso al Gestore di quanto ha sottratto indebitamente.

 

[Voti: 1   Media: 5/5]

Lascia un commento

ciao